giovedì 14 ottobre 2010

Arancini di riso e tonno


Ingredienti per quattro persone:
300g di riso
1 cipolla
1 litro di brodo
200g di mozzarella tagliata a cubetti
1 confezione  di tonno da 160gr
2 uova
150gr di polpa di pomodoro
farina e pane grattuggiato q.b.
olio, sale e origano

Sminuzzate la cipolla, fatela rosolare in un tegame con l’olio di oliva, unite 100gr di polpa di pomodoro e l’origano. Aggiungete il riso, lasciatelo insaporire e diluite poco alla volta con il brodo. Portate a cottura girando spesso. Togliete il riso dal fuoco, incorporate un uovo intero e lasciate raffreddare il tutto su di un tagliere.

Mettete ina ciotola il tonno sgocciolato, unite la mozzarella  cubetti e la polpa di pomodoro rimasta.
Appoggiate sul palmo della mano una cucchiaiata abbondante di riso freddo, mettetevi un poco di ripieno di tonno e mozzarella, formate una palla tonda in modo che il ripieno resti all’interno e ripetete l’operazione sino ad esaurimento degli ingredienti; sbattete l’uovo rimasto con un pizzico di sale in una ciotola.
Passate gli arancini nella farina, poi nell’uovo sbattuto e infine nel pane grattugiato, friggeteli in abbondante olio finchè saranno dorati e croccanti. Serviteli caldi.

martedì 5 ottobre 2010

Pancake!


Per una super colazione a letto

Ingredienti per due persone:
- 100g Farina
- 100 ml di latte
- 1 cucchiaio di zucchero
- una puntina di bicarbonato
- 1 bustina di vanillina
- 1/2 bustina di lievito
- 1 uovo
- una noce di burro x cuocere
Per guarnire:
Per me indubbiamente nutella ma ci sono altre varianti: sciroppo d'acero, composte di frutta, miele, marmellate...

Procedimento:
Sbattere l'uovo con lo zucchero fino ad ottenere una crema spumosa, aggiungere lievito, bicarbonato, farina e latte.
Quando il composto è sarà ben sodo lasciarlo riposare per qualche minuto.
Nel frattempo scaldare un padellino antiaderente precedentemente imburrato e quando sarà bollente versateci sopra un mestolo di impasto.
Lasciatelo cuocere fino a che in superfice non si creano delle bollicine, quando inizia a dorare girare il pancake e cuocerlo dall'altro lato.
Servire un pan cake sopra l'altro inondandolo di Nutella, sciroppo d'acero o con l'ingrediente che avete scelto!

giovedì 9 settembre 2010

Torta allo yogurt con i vasetti


Chi ha bimbi lo sa... gestire il proprio tempo è una vera missione!!!

In cucina però cerco sempre di non far mancare cose commestibili ... della serie non mangio la prima cosa che mi capita! ... dico la verità, a volte mi ritrovo a mangiare con una mano sola perchè dall'altra ho il pupo nervosetto che non vuole stare nel suo lettino perchè si annoia! Cose da matti ...

Tornando a noi, questa torta semplice semplice la faccio anche se ho poco tempo... è una delle mie colazioni preferite ;))) Buonissima semplice ma anche farcita con creme o nutella.
Mamme: bando alle calorie, noi abbiamo bisogno di tanta energia!!!




Ingredienti per la torta allo yogurt con i vasetti (dosi per 4 persone)
1 vasetto di yogurt bianco
2 uova intere
3 vasetti di farina 00
1 vasetto di olio extravergine di oliva
1 vasetto di zucchero
1 bustina dei lievito per dolci
zucchero a velo

Preparazione
Prendete una ciotola e mettete lo yogurt, la farina, olio e successivamente lo zucchero.
Mescolate e aggiungete le uova e il lievito, amalgamate bene il tutto, meglio se con la frusta elettrica!
Mettete della carta da forno in uno stampo per torte e versate il composto.
Cuocete la torta in forno preriscaldato a 180°C per 25 - 30 minuti.
Quando si sarà raffreddata spolverate lo zucchero a velo... e buon appetito!

lunedì 14 giugno 2010

Risotto fragole e Champagne ♥



Ingredienti:
160 gr di Riso
1 dl di Champagne
100gr di fragole + 4 per decorazione
2 foglie di menta,
una noce di burro
1/2 litro di brodo vegetale
sale e olio q.b.

Preparazione:
Fate tostare il riso in un filo di olio. Aggiungete il vino e fate evaporare.
Procedete aggiungete brodo vegetale finché non vedrete che il risotto ha raggiunto la cottura.

Verso fine cottura aggiungete le fragole tagliate a cubetti non troppo piccoli.
Mantecate il risotto con una noce di burro e servitelo decorando con le fragoline rimaste e una foglia di menta

Fagottini pera e cioccolato



Ingredienti
Pasta sfoglia
Nutella
1 pera
zucchero a velo
un tuorlo d’uovo
qualche cucchiaio di latte.

Preparazione
Tagliate la pasta sfoglia a triangoli e disponeteli su della carta da forno.
Nel mezzo di ogni triangolo mettete un cucchiaino di nutella e un pezzetto di pera sbucciata. Chiudete i triangoli e schiacciate bene i bordi con la punta della forchetta.
Sbattete il tuorlo dell'uovo con poco latte e spennellate i triangoli.
Fate cuocere in forno a 180° per circa mezz'ora, fino a che non sono dorati e gonfi.
Una volta cotti fateli intiepidire e spolverate con lo zucchero a velo

Voul au vent radicchio e fondue



Ingredienti
12 vol au vent
170 gr di fontina
300 gr di latte: 300
300 gr di radicchio rosso
sale: q.b.

Preparazione
Tagliate la fontina in pezzetti. Mettete il latte il un pentolino e fate cuocete a fuoco dolce, poi aggiungete la fontina e fatela sciogliere.

Nel frattempo prendete il radicchio, lavatelo, asciugatelo e tagliatelo a listarelle unitele alla fonduta e mescolate.
Una volta che il radicchio si sarà ammorbidito date una passata con il mixer per far risultare una bella cremina.

Scaldate i vol au vent in forno per qualche minuto e farciteli con la vostr cremina di fonduta e radicchio.

martedì 18 maggio 2010

Babà rustico


 

 



500 gr. di Farina 
150 gr. di Burro
100 ml di Latte
4 Uova
1/2 cubetto di Lievito di birra
1 cucchiaino di sale
Pepe
200 gr. di Prosciutto cotto a cubetti
100 gr. di Emmenthal
100 gr. di Parmigiano




 



Fate sciogliere il lievito nel latte tiepido.
Tagliate il burro a cubetti e fatelo ammorbidire fuori dal frigorifero.
Setacciate la farina in una ciotola e versate il latte. Aggiungete sale burro e le 4 uova.


Impastate bene dal basso verso l'alto, portando la farina verso il centro fino ad ottenere un composto omogeneo.
Tagliate a dadini il formaggio e aggiungetelo all’impasto insieme al prosciutto, al parmigiano e al pepe.

Imburrate e infarinate uno stampo da ciambella.

Versateci il composto e coprite con un panno. Fate lievitare per almeno 2 ore. 
Cuocete in forno caldo a 180 gradi per circa 40 minuti e servite caldo.

Il babà rustico è buonissimo anche il giorno dopo, riscaldato in forno o nel fornetto elettrico per qualche minuto.

sabato 15 maggio 2010

Trofie al pesto


Ingredienti (per 4 persone)
320 gr di trofie
una grossa patata
250 g di pesto
un ciuffo di basilico
50 gr di parmigiano grattugiato
olio extravergine di oliva
sale
 
Sbucciate la patata, lavatela e tagliatela a pezzettini.
Portate ad ebollizione abbondante acqua salata, aggiungete la pasta con la patata e cuocete 10-12 minuti. 
Versate il pesto in una capiente terrina e stemperate aggiungendo dell'acqua di cottura.
Scolate la pasta con le patate, unite al pesto mescolando bene.
Profumate con qualche foglia di basilico fresco ed un filo d'olio. Servite con il formaggio a parte.

Cheesecake al Philadelphia


 



150 gr. di frollini classici
100 gr. burro
500 gr. Philadelphia (normale, light o Yo)
150 gr. zucchero
 2 uova 
1 pizzico vanillina

Riducetei biscotti in polvere, l'ideale è aiutarvi con il mixer è l'ideale, altrimenti una soluzione più casalinga e meno tecnologica è quella di sitemarli su una spianatoia coperti con la pellicola e tritarli il più possibile con il matterello.
Mettete i biscotti in polvere in una ciotola e mescolateli con il burro, che solitamente faccio prima fondere e lascio raffreddare. Mescolate bene e mettete l'impasto in frigo per 40 minuti.
Per il ripieno frullate la philadelphia fino a renderla liscia, aggiungete la vanillina, le uova e amalgamate il composto fino a renderlo bello cremoso.
Prendete la base dal frigo e stendetela in una teglia leggermente imburrata ed infarinata. Create uno strato uniforme e poi schiacciatelo bene con il dorso di un cucchiaio.
Versate il composto di formaggio sulla base, livellatelo e infornatea 180°C per un'ora.
Quando il cheesecake sarà bello gonfio e i bordi inizieranno a colorarsi fatelo raffreddare e mettetelo in frigo per almeno 8 ore. Di solito lo preparo la sera e lo lascio riposare tutta la notte perchè se lo tolgo prima rischio di sformarlo. Trascorso il tempo mettete il dolce su di un piatto da portata e guarnite.

Per la guarnizione ci sono un'infinità di varianti, ecco alcune idee:

Cheesecake al cioccolato: quando il cheesecake è raffreddato fate colare 150 gr di cioccolato fondente fuso in modo da creare uno strato omogeneo.
Potete variare il cioccolato, benissimo il bianco e anche quello al latte!


Cheesecake alla frutta: quando il dolce si è raffreddato per bene, prima di metterlo in frigo fate una purea di frutta (fragole, frutti di bosco, pesche, albicocche) e disponetela sul cheesecake. Se vi avanza frutta potete guarnire con i vari pezzetti sopra la purea.
Fate raffreddare il dolce per almeno 8 ore prima di traferirlo nel piatto da portata.

Potete anche mescolare il cioccolato o la purea di frutta all'impasto del formaggio,  ottenete così il vostro cheesecake colorato! Bellissimo e buonissimo!!!

martedì 27 aprile 2010

Fichi e prosciutto crudo

Vi presento un piattino che ho visto sulla tavola di un buffet qualche giorno fa.
Si tratta di un antipasto facile e veloce ma veramente sfizioso.
E' un piatto raffinato ed invitante che piace a tanti ... dove il gusto dolce dei fichi si sposa bene con il salato del prosciutto crudo :-)


 
Ingredienti (per 4 persone)
12 Fichi
1 etto di Prosciutto crudo tagliato fine


Preparazione
Lavate delicatamente i fichi e passate la buccia con un panno morbido e asciutto.

Tagliateli in 4 parti uguali senza dividerli completamente e apriteli.

Con ogni fetta di prosciutto formate una sorta di rosa, che porrete al centro di ogni fico.

Servite i fichi su un piatto da portata o su del pane tipo carasau.

Consiglio: non preparate questo piatto molto tempo prima di servirlo perchè il prosciutto e i fichi si seccano.

lunedì 26 aprile 2010

Bomboloni di Verona ... al forno

Uh quanto mi mancano le nottate della mia città! Soprattutto la classica tappa nella bottega del krapfen dopo la disco! I pasticceri lavorano tutta la notte, il profumo dei bomboloni inonda la via ed il negozio si riconosce solo perchè si vede l'afflusso di gente! E' graziosissimo perchè si apre una finestrella sulla porta d’ingresso e una mano “allunga” i dolcetti: krapfen alla crema, alla marmellata, al cioccolato... Sono buonissimi e sempre caldi!
Se non vi sentite lupi mannari e volete gustare i bomboloni alla luce del sole vi consiglio di provare i bomboloni in Piazza delle Erbe!
La vera ricetta prevede di friggere i bomboloni, in effetti avranno un colore ed una consistenza migliore.
Vi descriverò come fare nel caso in cui preferite seguire la ricetta originale ;)





Ingredienti
700 gr di farina (Manitoba o OO)
200 gr di latte tiepido

50 gr di zucchero
60 gr di burro fuso
1 cubetto di lievito di birra

2 uova
vanillina
un paio di prese di sale

 
Per decorare e farcire:
crema, marmellata o nutella
zucchero a velo o semolato
Fate sciogliere il lievito nel latte tiepido.
Unite lo zucchero, le uova e lavorate tutto finchè il composto non diventa cremoso.
Incorporate il burro e lavorate con un cucchiaio di legno fino a rendere l'impasto liscio come una crema. Aggiungere la vanillina, un paio di prese di sale e poco alla volta la farina setacciata.

Lavorate la pasta per una ventina di minuti fino a risultare morbida ed elastica.
Se potete aiutatevi con il robot da cucina o con la macchina del pane. Aimè io vado di olio di gomito ;)

Formate un bel panetto e fate lievitare per 2 ore.
A lievitazione raggiunta stendete la pasta a uno spessore di 1 cm circa e con un tagliapasta o un bicchiere ricavate dei dischi di circa 7 cm di diametro.


Disponete i dischi su di un vassoio coperto con carta da forno e lasciate lievitare ancora un'ora.

A questo punto, i vostro krapfen dovrebbero essere più o meno raddoppiati, quindi fateli cuocere a 180 gradi per 20 minuti. Il colore diventerà dorato e i bomboloni diventeranno belli ciccioni e soffici.

Consiglio di farcirli quando sono ancora caldi, aiutetatevi con una tasca da pasticciere inserendo la bocchetta al centro del bombolone. Per finire spolverate i krapfen di zucchero a velo o passateli nello zucchero semolato... e non mangiatene troppi in un colpo solo, sono una tentazione ;) 

La ricetta originale prevede la cottura in taanto olio bollente.
Fateli galleggiare e girateli solo una volta in modo che si compia la terza lievitazione.
Assorbiranno pochissimo olio ma una volta cotti metteteli a scolare su della carta da cucina.
Farciteli caldi e passateli nello zucchero semolato ;)

sabato 24 aprile 2010

Tiramisù con yogurt e caffè

Ecco un tiramisù con una ricetta un pochino diversa dalla classica!
E' anche super leggera (infatti non c’è ombra di mascarpone), non si arriva alle 200 kcal a porzione ...per un dolce sono davvero pochissime! Consiglio di usare lo yogurt intero e non quello light, per i dolci per esempio è ottimo il Muller.




Ingredienti
250 gr di crema di yogurt al caffè o bianco
8 savoiardi
2 tuorli d'uovo
2 cucchiai di zucchero
una tazza di caffè freddo
cocco grattugiato
cacao amaro in polvere

Montate con una frusta elettrica lo zucchero ed i tuorli. Quindi unite lo yogurt.
Inzuppate i savoiardi nel caffè freddo e distribuiteli in una pirofila. Quindi spalmate la crema di yogurt sui savoiardi. Cospargete con il cocco e fate riposare in frigo per un paio d'ore.
Prima di servire date una bella spolverata con il cacao amaro

Palline di cocco

Io ed il mio 50 % abbiamo fatto il grande passo e ne siamo orgogliosi!!!
Abbiamo scelto il passeggino per il nostro bimbo che arriverà a luglio! Che acquisto emozionante!
A dirla tutta ero intenzionata (e lo sono tutt'ora) a non comperare nulla fino all'ultimo minuto, anche perchè nei primi mesi di vita del piccolo sono ben poche le cose necessarie... in questo acquisto però sono stata obbligata perchè prima che arrivi il nostro trio ci vogliono la bellezza di 60 giorni! ... Meglio portarsi avanti prima di rimanere a piedi ;)
Per festeggiare il nostro primo acquisto per il nostro piccolo ieri sera siamo andati a cena a casa di amici che ci hanno preparato la pizza con il bimby ... favolosa!
Non avevo nè il tempo nè la voglia di fare torte e accendere il forno così mi si è accesa la lampadina (da tempo fulminata) e ho fatto delle semplicissime palline di cocco. Hanno fatto furore ... mio marito è rimasto a bocca aperta, tanto che mi ha chiesto di fargli il bis da tenere a casa per quando ne ha voglia ;) Chiarisco: capita moooolto raramente che mio marito (per quanto bene mi voglia) mi chieda di rifargli qualcosa ... Secondo voi mi devo preoccupare?!
Beh tornando alle nostre palline di cocco, l'impasto è simile a quello del salame al cioccolato, potete conservarlo benissimo nel freezer e toglierlo solo poco prima di doverlo servire! Provatelo, il tempo di preparazione è minimo e gli ingredienti sono molto semplici. Ricordate solo di lavorare tutto a temperatura ambiente e congelare le palline se non avete in programma di consumarle subito.




Ingredienti (per circa 40 palline)
250 gr i frollini
150 gr di zucchero
100 gr di cacao dolce (ieri ho usato il nesquik)
100 gr di margarina sciolta
1 bicchiere di acqua calda
100 gr di cocco grattuggiato

Sbriciolate bene bene i frollini, quindi unite gli altri ingredienti tranne il cocco e mescolate bene fino ad amalgamare tutto. Mettete in frigo l'impasto per una mezz'ora, così rassoda e lo potrete lavorare meglio.
Con l'aiuto di un cucchiaio formate delle piccole palline che passerete nel cocco ... incroiyable mais  vrai ,le jeux sont faits!

venerdì 23 aprile 2010

Dolce soffice allo yogurt



Ingredienti (dosi per 4 persone)
1vasetti di yogurt bianco
1 vasetto e mezzo di zucchero (io uso quello di canna)
3 vasetti di farina autolievitante
 
3 uova
1/2 vasetto d'olio
Vanillina
un pizzico di sale


In una ciotola mescolate
le uova con lo zucchero fino ad ottenere un composto spumoso, poi unite lo yogurt, l’olio e un pizzico di sale.

Setacciate lievito, vanillina e farina, quindi unite i due impasti mescolando bene.

Imburrate e infarinate il vostro stampo (io uso ancora il metodo della carta da forno per evitare il burro) e fate cuocere in forno preriscaldato a 180° per circa 40 minuti.

Sfornate la torta, mettetela in un piatto e quando è fredda spolverizzate con lo zucchero a velo.

martedì 20 aprile 2010

Calzone con mozzarella e cuori di carciofi


Ingredienti:
pasta per pizza
2 cuori di carciofi
1 mozzarella
cipolla tritata
olio sale e pepe
rosmarino

Preparate la pasta per pizza, io mi servo di quella pronta ... di fiducia!
Se la usate anche voi non vi resta che disporla sulla teglia da forno e punzecchiarla con una forchetta.

Lavate i cuori di carciofi, tagliateli in 4 parti e poi fateli cuocere con un filo d'olio, sale, pepe e cipolla tritata finchè non diventano morbidi.
Disponete su metà pizza la mozzarella a fettine fini, i carciofi tagliati e ancora qualche fetta di mozzarella.
Chiudete il calzone poi spennellatelo con olio e rosmarino quindi inforna a 200 gradi per 30 minuti.
Che dire?! Semplice ma sempre di grande effetto!

Sushi a modo mio

INGREDIENTI (per 4 persone)
Philadelphia
100 gr riso
zucchina affettate grigliate o sbollentate
200 gr di salmone affumicato
salsa di soia

Fate cuocere il riso con acqua salata, fate cuocere fino a che l'acqua non sarà stata assorbita.
Quando il riso sarà raffreddato stendetene uno strato sulle zucchine grigliate, mettete una fettina di salmone e al centro spalmate un cubetto di philadelphia.
Arrotolate le zucchine in modo da ottenere un involtino compatto, poi avvolgetelo nella pellicola trasparente e fate riposare in frigo per 30 minuti.
Al momento di servire togliete dal frigo il vostro sushi, eliminate la pellicola e disponete i rotolini su un piatto.
In una ciotolina a parte servite della salsa di soia e ... doozo omeshi agari kudasai ... ovvero buon appetito!

Patate al verde


600 gr di patate gialle
un mazzetto di prezzemolo
un mazzetto di basilico
Un filo d'olio e aceto di mele
1 spicchio d’aglio (preferisco una punta di quello in polvere)
qualche cappero
2 acciughe sott’olio
un pizzico di sale e pepe

Sbucciare le patate, tagliatele a pezzi o a fette e fatele cuocere al vapore lasciandole poco poco al dente altrimenti diventano spappolose.
In un'insalatiera bella grande frullate acciughe, capperi, un goccio d'aceto, aglio, prezzemolo, basilico, versate un filo d’olio e mescolate in modo da ottenere una salsa tipo pesto.
Una volta raffreddate le patate unitele alla salsa e amalgamate bene cercando di non spappolare le patate ... come succede spesso e volentieri alla sottoscritta ;)
Quest'insalata di patate è perfetta per accompagnare ogni vostro piatto estivo sia di carne che di pesce e potete servirla sia tiepida che fredda!

Pollo alla senape

Tremende le voglie in gravidanza!!!!
Ieri sera avevo la fissa di senape! Per fortuna l'avevo in frigo ma non potevo mangiarla da sola perchè ho bruciori di stomaco e non ho voluto rischiare e così: avevo già in programma di fare le fettine di pollo al limone, risultato?! Un bel secondo saporito ... e un bel tiè alle voglie in gravidanza!!!



Ingredienti
4 cosce di pollo
1 limone
2 cucchiai di senape
pangrattato
Sale
Pepe
Olio extravergine di oliva

Fate marinare il pollo nel succo di limone, un filo d'olio e un pizzico di sale per40 minuti.
Dopodichè scottate le fettine di pollo in una padella antiaderente.
Una volta preso un bel colore dorato toglietele dal fuoco e passatele prima nella senape poi nel pangrattato.
Fatele cuocere ancora qualche minuto girandole un paio di volte e poi servite!

lunedì 19 aprile 2010

Marmellata di limoni





Ingredienti (per 3-4 vasi da 400 gr)
12 limoni non trattati a buccia fine
500 gr di zucchero

Lavate bene i limoni e bucateli in tanti punti con la forchetta.

Metteteli in diversi recipienti e copriteli con abbondante acqua fredda , lasciateli a bagno per 3 giorni, cambiando l’acqua 2-3 volte al giorno.

Passati questi giorni scolate i limoni, tagliateli a fettine sottili ed eliminate i semi cercando di non disperdere il succo.

Mettete i limoni con metà della loro acqua in una pentola alta, aggiungete lo zucchero e fate cuocere a fiamma bassa mescolando con un cucchiaio di legno fino a quando lo zucchero si sarà sciolto. Schiumate se necessario con la schiumarola. Continuate la cottura a fuoco moderato mescolando spesso.

Per vedere se la marmellata è pronta, con un cucchiaino fate cadere qualche goccia su un piattino, se cade lentamente la vostra marmellata è pronta! Versate quindi la marmellata ancora calda nei vasetti, chiudeteli e capovolgeteli, dopo una ventina di minuti rigirateli e lasciate raffreddare prima di conservare.

Marmellata di fichi e ribes nero


1 kg di fichi maturi
400 g di zucchero
1 dl di crema di ribes nero (Cassis)
1 limone

Spremete il limone e tenete da parte la scorza grattuggiata (evitate la parte bianca amara).
Sbucciate i fichi, tagliateli in quarti e metteteli a bagno nel succo di limone per mezz'ora.

Poi versate tutto in un tegame abbastanza grande, aggiungete lo zucchero, il Cassis, la scorza grattugiata del limone e fate cuocere continuando a mescolare fino a quando la crema avrà raggiunto una bella consistenza.

Scaldate dell''acqua calda in una grande pentola e mettete i barattoli a sterilizzare, al termine asciugateli e
versatevi la marmellata calda. Chiudete e lasciate riposare

venerdì 16 aprile 2010

Panna cotta menta e cioccolato fondente


Ingredienti:
1/2 l di panna da cucina
3 fogli di colla di pesce
Zucchero a velo
Sciroppo di menta
100 gr di cioccolato fondente

Mettete in un recipiente con acqua fredda i fogli di colla di pesce, per circa 10 minuti.
Versate la panna con lo zucchero in una pentola antiaderente e mescolate a freddo. Iniziate la cottura a fiamma bassa, mescolando fino a far sciogliere le zucchero.

Aggiungete poi qualche cucchiaio di sciroppo alla menta e quando sarà ben amalgamato fateci sciogliere la colla di pesce. Mescolate e quando la panna inizia a bollire spegnete la fiamma.

A questo punto prendete delle formine da budino, bagnatele con acqua fredda e riempitele con la panna cotta. Aspettate che i budini diventino a temperatura ambiente e metteteli in frigo per almeno 2 ore.
Prima di servire spolverate con scaglie di cioccolato o se preferite con cioccolato fuso

Penne allo zafferano con speck e ricotta affumicata



Ingredienti (per 4 persone)
350 g di penne lisce
100 g di speck
100 g di ricotta affumicata
1 spicchio di aglio
olio sale e pepe
qualche foglia di basilico fresco

Portate a bollore l'acqua per la pasta. Rosolate in una padella lo speck a listarelle e l'aglio intero, che poi toglierete.
Aggiungete la bustina di zafferano, il basilico fresco e allungate con 2 cucchiai di acqua di cottura della pasta. Quando la pasta è cotta, scolatela, versatela nella padella del sughetto e fate rosolare per un minuto.
Ultimo tocco: cospargete la pasta con un pò di pepe e la ricotta grattuggiata grossolanamente.
Mescolate e servite ;)

Nutella fai da te!



Ingredienti:
45gr di nocciole tostate e spellate
30gr di cacao (contenente il 20% di burro di cacao)
30gr di cioccolato bianco
350ml di latte intero
65gr di zucchero

Mettete le nocciole nel frullatore insieme ad un cucchiaino di zucchero, frullate fino ad ottenere una crema semidura. Ora aggiungete al cacao un paio di cucchiai di zucchero e stemperate con poco latte fino a formare una crema molto densa. Incorporate la crema di nocciole, amalgamate bene aggiungendo ancora un pò di latte.
In una casseruola scaldate latte e zucchero rimanenti, scioglieteci il cioccolato bianco, mescolate frequentemente e verificate che il cioccolato si sia sciolto per bene. Versate la crema di nocciole e cacao e mescolate affinche si amalgami tutto bene.
Lasciate cuocere per circa 40 minuti a fuoco lento, mescolando ogni tanto per evitare di far sobbollire.

Quando la cottura renderà la vostra super crema bella densa, versate il composto in un vasetto e lasciatelo raffreddare prima di chiuderlo ... scommettiamo che non vi dura più di una settimana?!

Gnocchetti di spinaci con salsa di taleggio

Ecco uno dei miei piatti preferiti: gli gnocchi! Li adoro un mondo, con qualsiasi sugo o condimento!
Questa ricetta l'ho trovata sul sito di giallo zafferano... fantastica, squisitissima, da provare!
Ed io non potevo non postarla!

Ingredienti:
Gnocchi agli spinaci (si trovano nel banco frigo)
250 gr di panna
200 gr di taleggio privo di crosta
sale & pepe bianco
erba cipollina a fili

Versate la panna in un tegame aggiunteci il taleggio tagliato a pezzetti e fate sciogliere i due ingredienti a fuoco dolce. Aggiungete pepe bianco, eventualmente il sale, spegnete il fuoco e lasciate addensare.
Lessate gli gnocchi in abbondante acqua salata, quando verranno a galla scolateli e metteteli in un tegame assieme alla salsa di taleggio. Amalgamate fino a legare il tutto.
Impiattate gli gnocchi guarnendo con qualche filo di erba cipollina .. et voilà una super prelibatezza!

Carpaccio di manzo rucola e grana


Ohi ohi, è iniziata la primavera ... e aimè con lei  gli incubi della la prova costumeee! Io poi sono in dolce attesa quindi non riesco a stare a stecchetto neanche se ho tutta la buona volontà!
Per la pace dei nostri sensi ecco una ricettina raffinata e leggera leggera ... solo 180 calorie per porzione!

 

Ingredienti (per 4 persone)
300 grammi di carne magra di manzo tagliata a fettine sottilissime
2 limoni
olio sale & pepe
100 gr di rucola
40 gr di parmigiano a scaglie.

Stendere la carne in un piatto da portata. Spruzzare il carpaccio di carne con il succo dei limoni e lasciare ripo­sare qualche minuto. Completate con un pizzico di sale, pepe, un filo d'olio e in­fine scaglie di parmigiano e rucola.

Bigoli in salsa


I bigoli sono uno speciale tipo di pasta tipica veneta preparata con grano tenero acqua e sale.
La caratteristica principale di questa pasta è la ruvidità, che consente di legare perfettamente con ogni tipo di sugo e condimento. Questa sua caratteristica deriva dal tipo di preparazione a trafila che impiega il torchio a forma tradizionale.
Consiglio di abbinare questo succulento piatto ad un bel bicchiere di Soave, vino delicato asciutto e leggermente amarognolo.

Ingredienti (per 4 persone )
320 g di bucatini
600 g di sarde fresche
250 g di finocchio selvatico
50 g di pinoli
70 g di cipolla bianca
1 spicchio di aglio
1 bustina di zafferano
olio sale e pepe
4 cucchiai di pane grattugiato

Preparazione
Pulite le sarde apritele a libro e lavatele delicatamente, mettetele a scolare ben distese, senza sovrapporle. Una volta asciutte fatele rosolare entrambe le parti, pescatele con un mestolo forato, mettetele su della carta da cucina e copritele con un piatto.

Scottate il finocchietto in acqua bollente salata per circa 10 minuti, dopodichè scolatelo e tritatelo con aglio e cipolla. Conservate l’acqua di cottura perché vi servirà per la cottura della pasta.

Riscaldate un filo d'olio in una padella tipo wok, fate soffriggere il finocchietto, l'aglio, la cipolla e poi scioglietevi le acciughe. Per far appassire gli ingredienti utilizzate qualche cucchiaio d'acqua dei finocchietti.
Dopo circa 15 minuti il composto avrà raggiunto un consistenza morbida, unite quindi lo zafferano sciolto in mezzo bicchiere di acqua, mescolate, pepate e fate cuocere per altri 2 minuti a fuoco dolce.

Nel frattempo lessate i bucatini nell'acqua dei finocchietti, scolateli e uniteli nella padella con la salsa. Importante il tocco finale: spolveratate il piatto con pane grattuggiato tostato in padella!

giovedì 15 aprile 2010

Pomodori ripieni



12 pomodori dolci
sale q.b.
100 g di tonno sott'olio
un uovo
2 cucchiai di maionese
un cucchiaio di capperi sottaceto
2 filetti d'acciuga sott'olio
6 mozzarelline (facoltative per decorare)
un ciuffo di basilico

Lavate i pomodori e tagliate la calotta superiore, svuotateli con un cucchiaino e dopo averli leggermente salati metteteli capovolti su un piatto. Fate cuocere l'uovo per dieci minuti in acqua bollente. Raffreddatelo sotto acqua corrente e sgusciatelo.
Frullate il tonno, l'uovo, i capperi, i filetti d'acciuga e la maionese.
Riempite i pomodori con il composto ottenuto e disponeteli su un piatto da portata.
Per dare colore al vostro piatto potete risvestirlo con insalata, mozzarelline e foglie basilico! E viva la primavera a tavola!

Bruschetta alla greca



Ingredienti
Pane toscano
200 gr di olive nere denocciolate
100 gr di Feta
100 gr pomodorini
1 spicchio di aglio
Olio extravergine sale & pepe
Basilico fresco e origano

Tagliate il formaggio a cubetti e sminuzzate i pomodorini e le olive. Mescolate in una ciotola con olio sale pepe e foglie di basilico. Dopodichè preparate il pane, tagliandolo a fette alte circa due centimetri. Fatelo abbrustolire su piastra o in padella già calda. Quando sono ancora calde strofinatele con l'aglio.
Distribuite gli ingredienti sulle fette di pane e guarnite con una spolverata d'origano ... e buon appetito :-)

martedì 13 aprile 2010

Dolcetti al cocco

 
Ingredienti
180 gr zucchero
250 gr farina di cocco
2 uova

Preriscalda il forno al 170 gradi
Prendi una ciotola e versaci zucchero, uova e mescola fino ad ottenere una crema densa.
Unisci a pioggia la farina di cocco e mescola finché gli ingredienti non si sono bene amalgamati.

Ora aiutati con un cucchiaio per modellare l'impasto e formare delle palline grandi come una noce e disponi i dolcetti su carta da forno.
Cuoci per 20 minuti, quando i tuoi dolcetti iniziano a dorate e senti un profumo inebriante di cocco sono pronti!

Zeppole di alici

La zeppola è una frittella tipica del giorno di San Giuseppe ... e chi non la conosce?! Fritta o al forno è una delizia napoletana facile da preparare.
Vi consiglio vivamente la variante delle zeppole salate ... questa volte le ho preparate con le acciughine (che mi piacciono da matti) ma la potete variare a seconda dei vostri gusti, con verdurine, formaggio sminuzzato oppure lasciarle semplici per accompagnare un bel tagliere di salumi e formaggi!


Ingredienti (per 4 persone)
350 gr di farina
150 gr di alici salate sott’olio
un cubetto di lievito di birra
1 pizzico di zucchero e di sale
acqua tiepida q.b.
olio per friggere

Setacciate la farina, unite il lievito, precedentemente sciolto in poca acqua tiepida, sale, zucchero e versate pian piano dell’acqua tiepida, lavorate con un cucchiaio di legno fino ad ottenere una pastella molto morbida, quasi fluida. Fate lievitare l'impasto in un posticino al caldo per circa un’ora.
Quando la pastella sarà raddoppiata aggiungete le alici tagliate a pezzetti. Impastate bene e con un cucchiaio formate delle palline che farete cuocere in abbondante olio caldo.
Quando le zeppole saranno ben dorate scolatele, asciugatele bene sulla carta da cucina, fatele raffreddare e servite

lunedì 12 aprile 2010

Clafoutis salato con porri e camembert

Il clafoutis originariamente deriva da un dolce francese a base di ciliege nere, coperte da un composto di uova, farina, zucchero, latte o panna, il tutto da cuorece al forno. Da qui nascono le varietà di frutta e le ricette salate.

 

Ingredienti per 4 persone
400 gr di porri
30 cl. di latte
3 uova
1/2 Camembert
30 g. di farina
burro
un pizzico di sale pepe
noce moscata


Pulite i porri, lavateli e tagliateli a fettine sottili. Fateli dorare per circa 10 minuti con un filo d'olio, salateli e pepateli. Se non adorate il gusto forte del porro potete farlo bollire.
Tagliate il Camembert a fettine, privandolo della crosta.
Preparete le uova in una ciotola, aggiungete la farina e sbattete con una frusta, quindi unite latte, sale, pepe, noce moscata, il Camembert e i porri rosolati.
Versate il tutto in una pirofila antiaderente, infornate e cuocete per circa 30 minuti a 180 gradi.
Servite il piatto ancora caldo

Gateau di patate e scamorza affumicata


1 kg di patate
2 uova
30 g di grana grattugiato
prezzemolo tritato
sale pepe e noce moscata
50 gr di scamorza affumicata
50 gr di fior di latte
100 gr di prosciutto cotto
20 gr di burro + quello per imburrare
una spolverata di pangrattato per la pirofila

Lavate le patate, cuocetele a vapore o lessate per 40 minuti, pelatele schiacciatele e lasciatele intiepidire. Incorporate le uova, sale pepe e noce moscata. Tagliuzzate il prosciutto cotto e tagliate a dadini la mozzarella (sgocciolata e strizzata) e la scamorza affumicata, che incorporerete al composto.

Imburrate la pirofila, cospargete il pangrattato e stendetevi il composto, livellate la superficie e spolverate con il grana gratuggiato e se desiderate con 2 fiocchetti di burro per dorare il piatto.
Infornate a 200 gradi per 40 minuti.

giovedì 8 aprile 2010

Spezzatino con patate

Semplice, saporito, facile da preparare ed economico lo spezzatino è uno dei piatti di carne che una volta messo sul fuoco, richiede poco lavoro da parte di chi lo prepara. Di solito vengono usati tagli di carne economici che sopportano bene lunghissime cotture ed è un piatto ideale per i freddi mesi invernali.
Non abbiate fretta nel servirlo, fatelo cuocere piano piano e a lungo, solo così otterete carne tenerissima che si scioglie in bocca. Potete preparlo con un giorno di anticipo e poi riscaldarlo: ci guadagna in sapore!
 

Ingredienti (per 4 persone)
500gr di carne di vitello (o di manzo)
vino bianco per sfumare
2 grosse patate
1 cipolla
olio extravergine d’oliva
sale q.b.

Preparazione: tagliate la carne a tocchetti, che non deve essere troppo magra.
In una capiente pentola fate imbiondire la cipolla, aggiungete la carne, fate sfumare il vino e lasciate rosolare.
Aggiustate di sale e aggiungete acqua fino a coprire la carne. Lasciate cuocere con il coperchio sempre a fiamma lenta. Quando la carne sarà tenera aggiungete le patate a pezzi ed altra acqua per ammorbidire.
Lasciate cuocere finchè le patate non si saranno sciolte e ammorbidite.

Panini dolci con gocce di cioccolato

Non potevo non postare questa golosa ricetta tratta dalla Prova del Cuoco di diverso tempo fa, quando ancora conduceva Antonellina, che sembrerebbe rivestirà presto il suo grembiulino.
Questa merenda lascerà i vostri bimbi e voi senza parole ;)



Ingredienti
500 gr di farina
250 gr di latte
un cubetto di lievito sbriciolato
50 gr di zucchero
25 gr di burro
un uovo e un tuorlo
un pizzico di sale
100 gr di gocce di cioccolato

Unite ed impastate tutti gli ingredienti tranne le gocce di cioccolato ... un pò di olio di gomito e appena vedrete l'impasto bello omogeneo unite il cioccolato. Lavorate la pasta briosche per una decina di minuti, poi lasciatela lievitare finchè non aumenta visibilmente di volume.
Rivestite una teglia con della carta da forno e create dei piccoli panini, sistemateli distanti tra loro perché in cottura lieviteranno un pò. Infornate a 180 gradi per circa 20 minuti e ... non sentite un profumino?!!

giovedì 25 marzo 2010

Cupcakes alla vaniglia

Cupcakes, solo il nome evoca dolcezza! Questi deliziosi dolcetti americani, famosi tanto quanto i muffins, si distinguono per le creativissime coperture colorate e per le dolcissime decorazioni! Sono adatte a festeggiare ogni occasione, vi basterà decorarli a tema, con coloranti naturali, codette o coriandolini colorati ... belli e buonissimi fanno sempre felice chiunque li assaggi ;)



Per 12 cupcakes
100 g di margarina vegetale
100 g di zucchero
2 uova
120  gr di farina
1 bustina di lievito per dolci
1 pizzico di sale
vanillina

Per la glassa
4 cucchiai d'acqua calda (circa)
200 gr. di zucchero a velo
codette colorate per decorare

Riscaldate il forno a180 gradi. In una ciotola mescolate il burro e lo zucchero fino a rendere il composto spumoso. Aggiungete uova, mazeina, lievito un pizzico di sale e la vanillina. Preparate le formine e mettete un paio di cucchiai di impasto. Infornate per una mezz'ora. Lasciateli poi raffreddare e preparate la glassa mescolando l'acqua bollente con lo zucchero a velo. Potete dividere la glassa in più parti e colorarla a piacere con gli appositi coloranti alimentari (io adoro il rosa ed il rosso!!!) Decorate i cupcakes  fate indurire la glassa prima di servirli.

mercoledì 24 marzo 2010

Gnocchetti alla bava




Gli gnocchi alla bava sono un piatto tipico della valle d'aosta ... ormai vivo qui da anni e mi stò abituando a chiamarla "la mia regione"...Questi gnocchi vengono preparati con la fontina dop, formaggio dal gusto dolce a pasta morbida che in cucina trova spazio in ogni piatto grazie alla consistenza della sua pasta che fonde già a 60 gradi. Dalla morbidezza di questo formaggio nascono anche altri piatti regionali: la Fonduta Valdostana, la zuppe di Cogne, la polenta concia e la zuppa alla Valpellinense.
La fontina dop viene servita anche in tanti altri modi: gratinata sulle verdure ripiene, sulla pasta, fusa sulla carne o semplicemente come formaggio da tavola.
Questo piatto mi ricorda molto gli gnocchi di malga, tipici di un paesino di montagna in provincia di Verona, anche questi preparati con burro e formaggio fuso ... nà bomba! 

Ingredienti
500 gr di gnocchi freschi di patate

2 cucchiai di parmigiano
200 gr di Fontina dop
una noce di burro
3 cucchiai di latte
 
Fate sciogliere il burro in padella, aggiungete la fontina a quadrotti e il latte fate sciogliere mescolando di tanto in tanto. Mettete a cuocere gli gnocchi in abbondante acqua salata e appena cotti scolateli bene e versateli nella padella con la fontina. Fate saltare gli gnocchi pochi minuti, spolverate il parmigiano e servite il piatto caldo.

Bruschette saporite di Benedetta Parodi

Mamma come mi è piaciuta quest'idea di bruschetta! Personalmente non mangio la salsiccia ma il mio dolce maritino ne và matto e sono strasicura che questa ricetta piacerà moltissimo soprattutto a lui!


Ingredienti:
200 gr di salsiccia
150 gr di stracchino
pane toscano
origano per guarnire.
 

Mescolate salsiccia, priva della pellicola, con lo stracchino. Amalgamate bene con una forchetta e distribuite sulle fette di pane. Spolverizzare con origano. Fate cuocere in forno a 200 gradi. Appena il formaggio è sciolto e la salsiccia cotta togliete dal forno e servite

Parmigiana di pasta

Per chi come me non rinuncia mai ad un buon piatto di pasta ecco la variante leggera della parmigiana!

Ingredienti:
2 grosse melanzane
800 g di salsa di pomodoro
foglie di basilico
240 g di paccheri
100 g di parmigiano
olio sale e pepe

Fate cuocere la pasta, nel frattempo tagliate le melanzane a fettine salatele e grigliatele. In una ciotola mettere il pomodoro, sale, pepe e le foglie di basilico spezzettate. Preparate una pirofila e disponete sul fondo uno strato di pomodoro, metà melanzane, pomodoro, spolverate di parmigiano mettete un filo d’olio e la pasta. Ultimo strato di pomodoro melanzane pomodoro e parmigiano un filo d'olio e infornate a 200 gradi per 30 minuti

Ricotta al limone al forno

Avete presente la ricotta al forno al limone che vendono al banco frigo del supermercato? Quella buona da svenire che io mangerei a montagne cucchiaiata dopo cucchiaiata! A dirla tutta pensavo fosse un formaggio abbastanza naturale invece ... c'è chi mette uova, farina, chili di zuccheri, aromi e coloranti artificiali. Farla a casa non è assolutamente difficile ... e sapete quel che mangiate!








Ingredienti
500 gr di ricotta fresca 

5 cucchiai di zucchero
il succo di un limone
30 gr di mazeina

Schiacciate la ricotta con la forchetta, unite zucchero  e il succo di limone. Mescolate e amalgamate la mazeina fino ad ottenere una crema abbastanza liscia. Riempite lo stampo (perfettissimo quello da budino) con l'impasto di ricotta,
livellate e infornate a 200 gradi. Fate cuocere per un'oretta, finchè non si colora. Una volta raffreddata mettetela in frigo, io la lascio una notte per gustarla al mattino sul pane caldo!

lunedì 22 marzo 2010

Confettura di fragole

Evvai che è quasi arrivato il periodo delle fragole! Ne vado matta! Con le prime che ho trovato al supermercato ho provato a preparare la confettura. Se avete la fortuna di trovarle, preferite le fragole non troppo mature ma rosse e saporite, ancora meglio se le fragole crescono nel vostro orto o se sono di bosco!


Ingredienti (per circa 5 vasetti)
1kg di fragole
500 gr di zucchero
1 busta di pectina 2:1 (1 dose di frutta e mezza di zucchero)
succo di limone

Mettete le fragole intere pulite in una terrina e versateci sopra il succo di limone. Mescolate e lasciate macerare così per un paio d'ore. Più la macerazione è lunga e più la confettura risulterà gustosa.

Trascorse le due ore versate il composto di fragole e succo di limone in una pentola, amalgamate con lo zucchero e la pectina. Mescolate bene e fate cuocere per un'ora e mezza. Spegnete solo quando la confettura avrà raggiunto una bella consistenza. Appena si sarà intiepidita mettetela nei vasetti sterilizzati e chiudete ermeticamente.
 

Per i vasetti, io uso il metodo della nonna e li stelirizzo in acqua calda fino a poco prima di invasare